rise of tyrants
Website in English Sito in Italiano
:: news

14-05-14 19:17

"I Rise Of Tyrants sono riusciti a creare un disco che non fa appello ai soli fanatici del death metal, ma ai fan del metal estremo in generale, in quanto vi sono accenni occasionali di black metal, hardcore e grindcore. La scelta di ricorrere spesso e volentieri al mid-tempo aiuta la band nel loro intento (...) lasciando all’ascoltatore lo spazio per stupirsi per qualche arrangiamento poco convenzionale.
Trauma è questo: proprio quando pensi che la band stia optando per una semplice scarica metallica, improvvisamente iniettano un riff o un giro di basso che rende sinuosa la dura lamiera del death metal."
7/10
RockGarage

04-05-14 18:18

Nuova intervista su HairMetalAndHeavyMetal

02-05-14 22:31

"Una band da tenere davvero sott'occhio! Probabilmente diventeranno tra le band di spicco dell'underground italiano poiché sono stati capaci di unire due generi diversi in un modo davvero assurdo e fantastico." 8/10
TheEmptyDream

25-04-14 21:38

...because the band are so adept at shifting between tempo and structure, it means that one never really has to compare Rise Of Tyrants to anyone.
MetalForces

13-04-14 19:01

Tour annunciato su Metalitalia

07-04-14 13:54

Siamo stati inseriti con il brano To Desecrate nella compilation Underground Metal Alliance scaricabile gratis qui

Precedenti :: Successive

 

I Rise of Tyrants sono una band death metal con elementi che spaziano dal groove metal, al black metal, all'hardcore.
Nascono nell'estate 2011 a Bergamo Rise of Tyrants band e raggiungono la prima formazione nell'inverno dello stesso anno.
In breve tempo cominciano a calcare i palchi della propria zona riscuotendo svariati consensi e un'ottima affluenza alle serate.
Degno di nota sarà il concerto in apertura ai Necrodeath agli albori del 2013.

In primavera registrano il loro debut album affidandosi al produttore Alex Azzali (Steve Di Giorgio, Blaze Bailey, Shane Embury).

"Trauma" sono 40 minuti di fiero e violento metal estremo, dove si alternano momenti veloci, aggressivi e claustrofobici, ad altri più lenti e pesanti.
Il sound è americano, influenzato però dal death metal svedese. Rise of Tyrants band
Ogni singolo brano spicca con una propria personalità mantenendo comunque una coerenza di fondo e uno stile unico riconducibile alla band.
Dopo aver valutato alcune offerte, la band firma un contratto con la Buil2Kill Records di Federico Gasperi e con l'ufficio stampa Nadir Music di Trevor dei Sadist.
Trauma è disponibile in tutto il mondo in CD e Digital dal febbraio 2014 e viene promosso con diversi concerti nel nord Italia e un breve tour in Lettonia.

Nel mese di settembre Diego e la band si separano, il cantante viene sostituito dal talentuoso Davide Cantamessa (Taste Hematic Chains).

La band partecipa all'edizione 2014 del November to Dismember a Bucarest, condividendo il palco con band del calibro di Asphyx, Tankard e Pungent Stench.
Rise of Tyrants band L'anno successivo la band parte per un tour nei balcani ma a seguito della strage al Collective Club sono costretti a cancellare i concerti in programma.
Nel Luglio 2016 partecipano al Fosch Fest condividendo lo stage con band come Enslaved, Destruction, Sacred Reich, Fleshgod Apocalypse, Korpiklaani, At the Gates, Anthrax e molti altri.
A Novembre la band suona in apertura agli storici Incantation in due concerti in Bulgaria e Romania.
A Dicembre il chitarrista solista Federico Visini (Integral, Ulvedharr, Immune System Failure, Brutal Murder) entra nella band.
Dopo due anni di lavoro esce nel Marzo 2019 l'album autoprodotto
Abnormality in Structure accompagnato dal videoclip di Freakshow

 

:: social

Rise of Tyrants  


Bandcamp Youtube

:: music

Abnormality in Structure

Clicka qui per ascoltare Abnormality in Structure

Trauma

Clicka qui per ascoltare Trauma
o
Clicka qui per scaricarlo gratuitamente

:: live

Al momento non ci sono live in programma

Contattaci per fissare un concerto

website by Riccardo Arrigoni - arrigoni [at] email [dot] it